Encod.org
Europe


GOLD MEMBERS


RED MEMBERS


GREEN MEMBERS

Barney’s Farm
Petr Konecny
Cannabis Cura Sicilia
Alberto Saint Cort
NORML FRANCE
A.C.C. IPANEMA
Cannabis Social Club - Bozen
Bill Griffin
Enecta C.V.
SeedMarket.com
LA MACA
NEWSWEED
IRKA
SANTYERBASI GROWSHOPS
ZRK.SI - Cannabis regulation institute Slovenia
MEDICINAL STAR’S
ALBO SHANTI
FIELDS OF GREEN FOR ALL
CIRCULO SECTORIAL CANNABICO
ARGE CANNA
Sensi Seeds
Asociacion Cannabica 4/20
COL.CAN.CAN
Bart B
OVERGROW.IT
GROWERLINE
CANAPA INFO POINT
Manuel Fernandez
LEOLED GROW LIGHTS
Marco Moscatelli
Associazione Culturale Tuanis - Canapamundi
Andrej Kurnik
Hanfinstitut
TREE OF LIFE - AMSTERDAM CANNABIS SOCIAL CLUB
Francis Costelloe
High Supplies - Cannabis Seeds Shop
PARADISE SEEDS
Patrick Firnkes
Assonabis
Coffeeshop Pink
Asociación Hempower
Tricomaria.com
FAC
DOUG FINE

MEMBERSHIP / view all

 
Home > Italiano (it) > Chi siamo > BOLLETTINO > Il bollettino di Encod 146
Pubblicato il 16 gennaio 2018  di Nico Vlaming

Il bollettino di Encod 146
UN ANNO NUOVO E UNA NUOVA RETE

IL BOLLETTINO DI ENCOD SULLE POLITICHE DELLE DROGHE IN EUROPA
GENNAIO 2018



Tutte le versioni di questo articolo: [English] [Nederlands] [français] [italiano]





Un felice anno nuovo a tutti e tutte!

E’ passato un altro anno della guerra contro le persone che utilizzano droghe. Nonostante la fine di questo conflitto sia ancora lontano é da tempo che si percepiscono degli sviluppi nella giusta direzione e il 2017 non è statouna eccezione rispetto a questo trend. Ma le politiche sulle droghe ingiuste ed inefficaci sono ancora la regola piuttosto che l’eccezione. In effetti,anche nel 2018 avremo molto da fare sotto forma di dibattiti, , scambi di informazioni, lettere da scrivere, manifestazioni da fare e canzoni da cantare.
Ma Il tempo è adesso.
Come è sempre stato. Perché il futuro che noi vogliamo costruire può cominciare solo oggi.

La visione di ENCOD indica la possibilità di attuare politiche giuste ed efficaci sulle droghe. Una politica sulle droghe giuste che dovrebbe significare tra l’altro il fatto che le persone non procurano dei danni ai terzi, non stanno commettendo un reato.
Una politica efficace sulle droghe potrebbe significare tra l’altro che gli obbiettivi della politica dovrebbero essere obbiettivi raggiungibili. Gli obbiettivi della politica sulle droghe dovrebbero ( e sono indicati come lo sono in alcuni paesi) come delle azioni tendenti a ridurre il più possibile le situazionipericolose e a gestire i rischi inerenti all’uso delle sostanze psicoattive.
Nel futuro per il quale noi stiamo lavorando oggi noi lottiamo per vedere tutte le sostanze regolate legalmente.Noi sappiamo che questo migliorerà la salute e la sicurezza della società,delle comunità e di tutti i soggetti coinvolti. Una società che regola legalmente le sostanze psicoattive continuerebbe a proteggere le sue menti giovanili e biologicamente immature dalle influenze che potrebbero ostacolare lo sviluppo di una coscienza ancora in via di formazione. Nella società di oggi il lavoro di prevenzione dell’uso è svolto per una sostanza regolata secondo la legge:l’alcool.
Non è quindi inconcepibile come in futuro questo lavoro di prevenzione sull’uso di alcool per i minorenni venga applicato anche a alle altre sostanze regolate dalla legge.
Un’altra caratteristica della società che stiamo cercando di costruire, è la grande attenzione allo scambio di informazioni, di ricerca della conoscenza ed applicazione di metodologie, per aumentare l’intenzione di fare un uso sicuro e responsabile e di ridurre la possibilità di danneggiare sé stessi o gli altri con le sostanze psicoattive. Quella società futura non cerca di controllare le scelte dei suoi membri adulti ma di informare le loro scelte. In effetti questi dispositivi fanno parte della nostra società attuale per quanto riguarda l’alcool.

Nel lavoro di anticipazione della società futura, molti gruppi si sono fatti carico di iniziare già il lavoro che previene l’uso di sostanze psicoattive per i minorenni e che informa sul loro uso da parte degli adulti. Facendo così queste organizzazioni sviluppano una expertise ed esperienza che sarebbe egualmente applicabile esattamente come se le sostanze attualmente illegali fossero regolate legalmente. In altre parole: questi gruppi stanno fondando la infrastruttura sociale che sarà una parte importante della nostra società, una volta che noi riusciremo a girare l’interruttore verso la regolazione legale delle sostanze psicoattive.

Questi gruppi si sono organizzati in una rete europea che si chiama NEWNet.Per questo per connettere una rete europea con le altre, è sembrata una buona idea far sì che NEWNet si presentasse brevemente nella forma di questo bollettino:

NEWNet

Il Nightlife Empowerment & Well-being Network (NEWNet) é una rete di organizzazioni non governative di base che agiscono nei campi della promozione della salute e dei contesti notturni, di professionisti della notte, volontari,autorità locali e regionali, professionisti del trattamento e ricercatori scientifici.
NEWNet é stata fondata nell’agosto 2013,l’associazione è basata in Francia. L’anno scorso aderivano a NEWNet 21 associazioni in rappresentanza di 16 paesi

Gli obbiettivi di NEWNet consistono nella promozione di politiche e pratiche più sicure per la vita notturna basate su partnership integrate che comprendono tutti i protagonisti della vita notturna: professionisti della notte, frequentatori di party e pari, organizzazioni non governative che si occupano di riduzione del danno, istituzioni pubbliche e la comunità scientifica.

Questi obbiettivi sono raggiunti tramite lo :

  • Scambio ed acquisizione di informazione, know-how e strumenti per migliorare i nostri interventi e proporre delle risposte alle nuove sfide nei campi della riduzione del danno e la promozione della salute tra i party e la club culture;
  • Sostenere l’emergere di progetti locali di vita notturna in Europa;
  • Partecipare ed influenzare le politiche europee sulla vita notturna (patrocinio,scambio di esperienze pratiche, conferenze).

Le nostre intenzioni condivise sono:

  • La promozione di scelta individuale e di consapevolezza dei rischi collegati ai party.
  • Implementazione della capacità delle persone di gestire adeguatamente il piacere personale e i rischi collegati in un modo ben informato che si metta in relazione con la loro concezione di vita.
  • Mettere in grado le persone di decidere e fornire il sostegno necessario per seguire la propria inclinazione.
  • La promozione della salute nella comunità sviluppando l’empowerment dei consumatori di droghe, frequentatori dei party e professionisti della vita notturna per participare alle politiche e pratiche sulle droghe ivi inclusa la partecipazione attiva nelle partnership integrate a livello locale.
  • Migliorando i contesti ricreativi rendendoli più sicuri grazie alla partecipazione di professionisti della vita notturna.
  • Prendendo parte attiva alla comunità scientifica:contribuendo alla valutazione dei bisogni in termini di ricerca e diffusione di dati scientifici.
  • Contribuendo allo sviluppo culturale degli ambiti dei party .

Membri di NEW Net offrono tipi di strategie per contattare le persone che usano droghe. Una di queste azioni consiste nel provvedere un servizio di analisi delle sostanze. Il termine “Drug Checking” (analisi delle sostanze) come utilizzato qui si riferisce a ad un sistema integrato che sostanzialmente mette in grado i singoli utilizzatori di droghe di sottoporre ad analisi chimica le loro droghe sintetiche come pure a ricevere consigli e se necessario consulenze.

In Europa sono presenti 13 diverse organizzazioni che offrono dei servizi di drug checking :

  1. 4motion in Lussemburgo
  2. Ailaket!! in Spagna
  3. BAONPS in Italia
  4. Check!n in Portogallo
  5. Checkit! in Austria
  6. DrogArt in Slovenia
  7. Energy Control (ABD) and IMIM in Spagna
  8. Jellinek e Trimbos Institute nei Paesi bassi
  9. Legal High Inhalts Stoffe.de in Germania
  10. Modus Vivendi in Belgio
  11. Saferparty in Svizzera
  12. Techno plus e medecines du monde in Francia
  13. The Loop nel Regno Unito

Dal 2011,tutte queste organizzazioni stanno collaborando in una rete di servizi di controllo delle sostanze chiamato The Trans-European Drug Information project (TEDI). Tutte le organizzazioni incluse in questa rete condividono la loro expertise e i loro dati entro un sistema europeo di monitoraggio ed informazioni. L’obbiettivo di questo sistema di monitoraggio ed informazioni è di aiutare ad ottimizzare la salute pubblica, la prevenzione, l’intervento ,le strategie e i programmi di riduzione del danno. Esso serve come un sistema di allerta precoce e come strumento per monitorare l’evoluzione dei mercati delle droghe in Europa. TEDI concentra inoltre i suoi sforzi per riportare l’emergenza di Nuove Sostanze Psicoattive (NSP) nei contesti ricreativi e per monitorare la loro evoluzione in tutta Europa: Negli ultimi pochi anni ,per lo meno una nuova NSP sul mercato è stata riportata ogni settimana. Oltre questa dinamica del mercato, TEDI ha scoperto un fenomeno inquietante che deve essere confrontato dai servizi di controllo delle sostanze-l’inclusione di NSP come adulteranti nelle più comuni droghe illecite consumate incluse ecstasy, anfetamine, LDS e ketamina. Questo trend sembra in espansione in tutti i paesi monitorati attualmente da TEDI. Queste tendenze dovrebbero esser seguite più attentamente possibile ed affrontate in maniera adeguata provvedendo informazioni e messaggi di riduzione del danno agli stessi consumatori.


Queste righe concludono la presentazione della rete NEWNet.Ma dopo la scrittura di questo articolo altre organizzazioni si sono unite alla rete. Per favore controllatele qui. La adulterazione di sostanze di uso comune con le NSP sembra essere un problema facilmente evitabile. In un mercato regolato e legale, le sostanze sarebbero sottoposte ad analisi della qualitò. Risolvendo questo problema alla fonte. Ma prima di arrivare a questo momento, le organizzazioni di NEWNet lavorano per proteggere le persone rispetto alle conseguenze impreviste dei mercati non regolati, irregolari. ENCOD continuerà la sua missione anche nel 2018.Come sembra esser la migliore soluzione prevenire i danni e gestire i rischi è un approccio alla politica sulle sostanze non basata sulla paura, insicurezza, inefficacia ed ingiustizia ma in consapevolezza, informazione, salute e sicurezza per chiunque sia coinvolto.




P.S.

Novità dalla segreteria .
- ENCOD compie venticinque anni quest’anno e anche per questo noi stiamo cercando del materiale di archivio che potremmo usare per presentare un quarto di secolo di attivismo sulla politica delle droghe. Avete articoli o fotografie che devono essere incluse in una panoramica di questo periodo? Per favore inviatele a secretary at encod.org. Grazie per la collaborazione!
- ENCOD sarà presente ai seguenti eventi:
9 - 11 marzo, Spannabis, Barcellona
12-16 Marzo, CND, Vienna
17 Juni, Cannabis Liberation Day, Flevopark, Amsterdam


Share |



Rispondere all’articolo


The European Coalition for Just and Effective Drug Policies, is a pan-European network of currently 160 NGO’s and individual experts involved in the drug issue on a daily base. We are the European section of an International Coalition, which consists of more than 400 NGOs from around the world that have adhered to a Manifesto for Just and Effective Drug Policies (established in 1998). Among our members are organisations of cannabis and other drug users, of health workers, researchers, grassroot activists as well as companies.


E-mail Secretariat: office (at) encod.org Privacy: Updated August 2017
© Encod.org 2014 :: Design by: Navetrece.com